sabato 31 marzo 2012

Torta stile Thun!

Questa torta l'ho preparata in occasione del compleanno di una mia grande amica di vecchia data. Quando il fidanzato me l'ha chiesta perchè voleva organizzarle una piccola festa a sorpresa, sono stata tentata di dire di no, visto che è stata una settimana durissima e non pensavo di avere ne il tempo ne la forza, poi ho pensato ai momenti passati con lei, alle tante cose che abbiamo vissuto insieme, quando siamo state in difficoltà e ci siamo aiutate a vicenda, salvandoci dalla depressione pura e a tutte le volte che i nostri caratteri forti ci hanno portato allo scontro, che ogni volta abbiamo abilmente superato....Ma si....facciamo questa torta! Sarà un piacere vedere quanto le piacerà! E così è stato....
Grande appassionata di oggetti Thun, belli quanto costosi, ha apprezzato moltissimo la versione zuccherosa, che conserverà gelosamente come  fossero gli originali!
C'è sicuramente più di un'imperfezione...ma considerando che pensavo non sarei riuscita a cavarne niente, sono molto soddisfatta!!!! E ho ricevuto molti complimenti....Ah era anche buonissima!!! ;-)
PS: preparatevi a una vagonata di foto :P

Torta Thun

E' un PDS classico da 26 cm, è venuto altissimo: 8,5 cm!!!!
Bagnata con succo di albicocca (fatto da me, pastorizzato e conservato l'anno scorso) acqua e zucchero e farcito con crema pasticcera (1 litro) allegerita con panna.
Copertura di panna e MMF. Decorazioni in MMF.
Il nastro laterale è di raso.

Ecco altre foto:




Dettagli:




L'effetto Thun è stato fatto spennellando prima il color oro su fiori e foglie, poi il colore marrone nelle scanalature, proprio come nei Thun originali. 


La piccola margherita in alto a sinistra è servita per la candelina!




Per oggi è tutto!!! ;-)

giovedì 29 marzo 2012

E' arrivata la GlossyBox vinta col giveaway di Scambi&Box!!!!

Evviva, evviva!!!
Troppo contenta....e abbastanza soddisfatta, farò qualche scambio lo stesso!!!

Ecco il video di apertura della box in diretta!!!

video

Torta Ballerina + ricetta Mousse di Fragole

Questa torta è stata uno dei regali per il 7° compleanno della mia dolcissima figlioccia, che da qualche mese a iniziato a praticare danza classica e se ne è follemente innamorata! Madrina degenere che sono, non le avevo mai fatto una tortina, così già un mesetto fa ho iniziato a fare un "sondaggino" per capire quali personaggi o cartoni aveva nel cuore ultimamente. Potete solo immaginare il mio sbigottimento quando una bambina di 7 anni, alla domanda quale cartone ti piace di più, risponde così: "Guarda lascia perdere, al giorno d'oggi non vale più la pena di guardare cartoni, non ne è rimasto uno decente, anzi forse si salva solo Hello Kitty e non sempre....." O_O....Non so se sono i bambini di oggi, ma io a quell'età probabilmente non sarei nemmeno riuscita a comporre una frase di senso compiuto...
Dopo essermi ripresa dal colpo, ho cercato un alternativa agli odiatissimi cartoni, poi un giorno a casa mia la dolce figlioccia a voluto farmi una lezione di danza classica, manifestando tutta la sua passione e l'ammirazione per la sua maestra, e così ho capito, oltre che non sono assolutamente portata per tutti quei piegamenti e contorsionismi vari (e che probabilmente non lo sarei stata nemmeno 15 chili fa quando ancora ero un pochino agile...) che il tema della tortina sarebbe stata la danza. Dal mio archivio fotografico spunta fuori una famosa torta ballerina di Debbie Brown....e ballerina fu! Sinceramente ho temuto fino all'ultimo che non ci sarei riuscita, la vedevo di un complicato spaventoso, invece mi sono ricreduta, non è affatto difficile, bisogna solo armarsi di pazienza! Siccome ho avuto parecchia difficoltà a trovare un tutorial, durante la preparazione ho fatto qualche fotina in più che poi mostrerò in post a parte. 
L'effetto visivo è favoloso...sono rimasta molto soddisfatta io....figuriamoci la bimba! Un faccino così contento e sorpreso che mi sciolgo solo a ripensarci.... La torta l'abbiamo messa sul piccolo tavolino, che usa per fare i compiti, per fare delle foto, poi lei sulla sua sediolina è rimasta in adorazione fino all'ora di cena, girandosi ogni tanto a dire: "Ti prego Miry...possiamo non tagliarla????!!!" oppure "Mamma ti prego mettiamola in freezer fino al giorno della festa"....io le ho detto che la torta era sua e che doveva decidere lei....così durante la cena, nel bel mezzo del primo, ha dichiarato: "Ho deciso la tagliamo adesso....dai mamma portala in tavola!"...che tenera!!! 

Torta ballerina

venerdì 23 marzo 2012

Quando in Sardegna non ci sono turisti...

...ovvero un week-end al mare in giro per le spiagge DESERTE!
La primavera è il periodo ideale per visitare le coste incontaminate della Sardegna, quando il flusso turistico è al minimo e quando si può godere a pieno del verde e il tutto è reso ancora più interessante dalla fioritura della macchia mediterranea. Le spiagge sono deserte, le strade e i parcheggi sgombri e la possibilità di beneficiare di temperature non troppo elevate e di cogliere la natura nel massimo del suo fulgore non hanno assolutamente prezzo, neanche per me che la zona la conosco abbastanza. La zona della costa sud-est della Sardegna, infatti, ho avuto la possibilità di visitarla diverse volte, prima quando mia zia ha acquistato una casa sul litorale e poi quando ancora abitavamo a Cagliari e col mio fidanzato facevamo gite bellissime in sella allo scooterone i pomeriggi d'estate. Questo fine settimana ci siamo fatti prestare la casa, che sorge sopra un promontorio con una vista mozzafiato e dove gli unici rumori che si sentono sono cicale e vento, e con la macchina abbiamo percorso quei tratti che ci piacciono tanto e che era qualche anno che ci privavamo di visitare. Percorrere  50 Km di litorale senza traffico ina bellissima giornata di sole primaverile, coi finestrini aperti e l'odore della macchia mediterranea e della salsedine e fermarsi ad ammirare ogni piccola caletta incontaminata, ripaga dal torpore di un lungo inverno....e per quello che poi una volta tornata a casa sono stata sotto choc tutti questi giorni e riesco a scrivere questo post solo oggi....Vi lascio un pò di foto e una piccola descrizione della zona, sicura di allietare i vostri cuori...

La costa sud-est della Sardegna: da 
Quartu a Costa Rei


Siamo partiti da Terra Mala, località nel comune di Quartu (da cui dista circa 20 Km) in cui si trova la casa di mia zia. La litoranea che porta verso Costa Rei è una sinuosa sequenza di baie, insenature ed anfratti. Si può scegliere di sostare in numerosi punti panoramici per regalarsi spettacolari fotografie. Tutta la costa è ricca di località balneari molto frequentate da turisti e sardi che in questa zone hanno la casa al mare. Abbiamo percorso tutta la litorale SP17 passando per le località di Geremeas, Cala Regina, Mari Pintau, Torre delle Stelle (dove ha una bellissima villa Pippo Baudo...mica scemo eh!!!), Solanas, Villasimius e Costa Rei. In tutto 50 Km di bellezza pura! 

 Vista dalla casa!
 Vista dalla litorale
Cala Regina (immagine da web)
 Mari Pintau, uno dei miei mari preferiti!
 Mari Pintau, uno dei miei mari preferiti! 
 Mari Pintau, non è un paradiso????
Torre delle Stelle (immagine da web)
 Torre delle Stelle
  Torre delle Stelle
  Torre delle Stelle

Si arriva a Villasimius, meta di vacanze dotata di numerose strutture ricettive e di un attrezzato porto turistico per i numerosi natanti che solcano le sue cristalline acque antistanti. L'intera zona, tra le più belle della Sardegna, per la varietà dell'ecosistema è tutelata dal 1999 come Area Protetta Marina di Capo Carbonara: va da Capo Boi a Punta Porceddus e comprende anche l'Isola dei Cavoli (il punto più a sud della Sardegna Sud Orientale) e l'Isola di Serpentara. È possibile perlustrarla via mare in un tour verso i punti più suggestivi del parco geomarino, dove gli appassionati di immersioni potranno approfittare delle soste per esplorarne i ricchi fondali. 

Villasimius (immagina da web)
Villasimius 
 Villasimius con Capo Carbonara
 Isola di Serpetara

 Isola di Serpetara
 Isola di Serpetara
Noi nel belvedere con l'Isola di Serpentara dietro

Dopo pochi altri Km si arriva a Costa Rei, nel comune di Muravera nel territorio del Sarrabus, bellissima località turistica, pressochè deserta in inverno, con una spiaggia spettacolare lunga circa 10 Km (che d'estate si riempe fino quasi a scoppiare!), particolarmente apprezzata perchè riparata dal venti di Maestrale. Moltissimi cagliaritani hanno comprato casa in questa località che con la costruzione della nuova statale 125 è raggiungibile dal capoluogo in soli 40 minuti.

 Costa Rei

  Costa Rei

  Costa Rei

 Costa Rei


  Costa Rei


Il nostro viaggio finisce quì, per il momento, ci saranno altre occasioni in cui vi farò viaggiare con me lungo la mia isola, finchè non avrete l'opportunità di visitarla di persona!!!


Ecco qualche altro bellissimo scorcio al tramonto!





PS: potevo io in un bellissimo e rilassante week-end non preparare almeno un dolcino???? No, non potevo proprio. Così con la supervisione del bravissimo fidanzato (è un bravissimo pasticcere se si mette d'impegno sono sicura che mi supera!!!) ecco il nostro bellissimo ciambellone con la ricetta del plumcake dell'ArabaFelice (qui).





Al prossimo viaggio.....

giovedì 15 marzo 2012

Chiuso per ferie!

Ebbene si! Questo blog e la sottoscritta, con il fidanzato della medesima, se ne vanno qualche giorno al mare a godersi un pò di relax e una bella dose di vitamina D, che con le belle giornate che inizia a fare è proprio l'ideale! Con me solo mare, sole, una sdraio comoda, un buon libro....ah si c'è anche un fidanzato!!! Ma non chiamatelo week-end romantico, altrimenti il fidanzato (allergico alle smancerie!) se la da a gambe levate!!!! Buon week-end.... ;-)


mercoledì 14 marzo 2012

Oggi: una gran bella botta di....fortuna!!!

Scrivo questo post per ringraziare di cuore le mitiche Ile, Giu e Vale della pagina facebook Scambi&Box! Grazie a loro ho vinto con un giveaway a estrazione la Glossybox di Marzo (per chi non conoscesse di cosa si tratta potete cercare su tutti i motori di ricerca...ormai è famosissima e ne parlano dappertutto!). Ecco la prova della mia vincita:


 Il mio premio:

martedì 13 marzo 2012

Hello Kitty in un enorme torta!!!

Questa torta l'ho realizzata per il compleanno della nipotina di una mia amica, Angelica, una peperina di 4 anni che come tutte le bimbe adora Hello Kitty. La torta è ENORME, ma semplice semplice, proprio perchè una torta così grande non diventasse un grandissimo pungo in un occhio!!! Lo spazio intorno alla celeberrima gattina è lasciato libero per metterci durante la festa tantissime candeline da spegnere con tutti gli amichetti invitati!!!

Torta di compleanno con Hello Kitty!

venerdì 9 marzo 2012

Work in progress...

....ebbene si, a quest'ora io ancora inforno e sforno!!! Eccone la prova....
Un bellissimo Pan di Spagna appena appena sfornato (è venuto proprio bello!) e un altro appena infornato!!! Mmmmhhhhh vorrei andare a letto tutte le notti con questo profumino....



giovedì 8 marzo 2012

Viva le Donne!!!

Post veloce veloce per augurare una vita di felicità alle Donne che seguono il mio blog, alle Donne della mia famiglia, alle mie amiche del web e non, e a tutte tutte tutte le Donne del mondo....che il progresso possa portare un giorno alla riconoscenza totale della nostra dignità! Auguri...


mercoledì 7 marzo 2012

Tortino di polenta verde con crema di piselli e anelli di cipolla fritti!

Quando ho ideato questa ricettina venerdì scorso già avevo la mente proiettata al contest Colors & Food di Marzo. E' il mio primo contest, e non ero neanche troppo sicura di volerci partecipare, perchè sono ancora una novellina e perchè le mie foto fanno pressoché pena in confronto a quelle delle più esperte, ma ho pensato....se non incomincio mai non riuscirò mai a partecipare. E così mi sono un pò ingegnata e sono riuscita a mettere insieme questo piattino davvero sorprendente! Proprio come chiede il contest ho cercato di accostare sapori e consistenze differenti in modo che contrastassero tra loro, sempre in tema comunque con il colore verde: il tortino di polenta è tenero, ma consistente e dal sapore molto delicato, la crema di piselli è cremosa e con un retrogusto piccantino eccezionale e gli onion rings sono croccantissimi e dal sapore intenso e deciso della cipolla. La forchettata che comprende tutte e tre le consistenze e i sapori è un viaggio di puro piacere culinario! Sono rimasta molto soddisfatta perchè è nata così per caso, con quello che offriva il frigorifero e come sempre sono riuscita a mettere tutti d'accordo a tavola....una soddisfazione che mi riempe di gioia! Peccato per le foto: sono sprovvista della macchina fotografica "buona" (che usa il fidanzato a lavoro!), quella che ho a disposizione è una ciofeca e in più sono sempre di corsa (la maggior parte delle volte faccio le foto che tutti sono già a tavola....mamma mia quanto mi prendono in giro!!!) e non riesco a organizzarmi lo sfondo :-/
Visto che comunque l'esperimento è riuscito, provo a partecipare al contest e speriamo che almeno la buona volontà venga apprezzata ;-)!

Tortino di polenta verde con crema di piselli e anelli di cipolla fritti



Ingredienti per 4 persone:

Per il tortino:
125g Farina di polenta*
Mezzo litro d'acqua
2 cubetti di spinaci congelati
Aglio, olio, sale

Per la crema di piselli:
300g piselli
mezza tazza d'acqua
olio, sale, pepe

Per gli anelli di cipolla:
1 cipolla
Farina 00
Farina di polenta
Acqua ghiacciata q.b.
Mezzo cucchiaino di bicarbonato**
Sale
Olio per friggere

*io uso quella istantanea
**non avevo bicarbonato e ho messo mezzo cucchiaino di lievito istantaneo (non vanigliato!)

Procedimento:

Per il tortino:
Mettere in una padella un filo d'olio e l'aglio, quando saranno ben dorati mettere a rosolare gli spinaci scongelati in frigo qualche ora. Cuocere gli spinaci, aggiungendo un goccino d'acqua nel caso si dovessero asciugare troppo. Aggiustare di sale. Nel frattempo mettere a bollire l'acqua con olio e sale e cuocere la polenta seguendo il procedimento della confezione.

Togliere l'aglio dagli spinaci, trasferirli su un tagliere e spezzettare bene con una mezzaluna (ho preferito non frullarli perchè volevo che si vedessero i pezzetti nella polenta, ma nessuno vieta di frullarli e far diventare tutta verde la polenta!).


Unire gli spinaci alla polenta e mescolarli bene. Poi mettere la polenta in un coppapasta e lasciarla assestare.


Per la crema di piselli:
Mettere un filo d'olio nella stessa padella dove avevamo fatto gli spinaci e cuocere i piselli con mezza tazza di acqua, sale e una spolverata generosa di pepe. Mettere i piselli in un frullatore, se l'acqua di cottura si è tutta consumata aggiungerne un pochino per facilitare il frullatore. Frullare fino a ottenere una crema liscia e omogenea.


Per le cipolle:
Preparare la pastella mettendo in un contenitore farina 00 e farina di polenta (io faccio una proporzione di 2:1, due parti di farina e una di polenta). Aggiungere a filo dell'acqua molto fredda (meglio se gasata) mescolando energicamente con una frusta. Aggiungere il sale e il bicarbonato.


Tagliare le cipolle ad anelli e immergerle nella pastella. Friggere gli anelli in olio ben caldo immergendoli con una forchetta, girandoli un paio di minuti per parte. Quando saranno ben dorati toglierli e appoggiarli su carta assorbente.


 Assemblaggio del piatto:
 Mettere al centro del piatto una cucchiaiata di crema di piselli che faccia da letto. Adagiarci sopra il tortino di polenta sformato dal coppapasta. Far scivolare un altra cucchiaiata di cremina da un lato del tortino e dall'altra adagiare due o tre anelli di cipolla. Spolverare il piatto con erba cipollina. Et voilà!




Spero che possiate provare questo piatto e constatare l'interessante accostamento di sapori e consistenze!
Baci....


Con questo piatto partecipo al contest di E' Pronto!!!


Con questo piatto ho partecipato al contest "Colors & Food What else?" di Marzo: